Storia

La Nostra Storia

Il motociclismo mirandolese nasce all’inizio degli anni 50 con il moto club “Pico”con sede in via Verdi ad opera dei  fondatori : Angelo Borso’,Nello Ganzerla, Gerardo Furiani, Italino Bazzi, Brenno e Mario Artioli, Alvaro Vaccari, Aroldo Bocchi, Francesco Mantovani, Brenno Berni, Mario Venuti ecc.

Nel 1954 alcuni corridori parteciparono al motogiro d’Italia a diverse gimkane e ad alcuni campionati di regolarità.

Importante ricordare che a Mirandola è stata istituita la gimkana parallela (con due corridori che gareggiano contemporaneamente) ed ogni anno era consuetudine organizzare feste sociali nei pressi della sala da ballo del cinema Pico.

Dopo una lunga pausa , nell’anno 1988 si è costituito,sempre a Mirandola il Motoclub Spidy affiliato F.M.I. sotto la presidenza di Fabrizio Marchesi .L’attività motociclistica era rivolta al motocross amatoriale e agonistico. Nel frattempo alcuni motociclisti si cimentano in gare su circuiti come  Misano Adriatico nel quale Bellini Giovanni ottiene ottimi risultati così pure nel campionato di velocità della montagna e  gare  nell’autodromo di Imola.

Nel 1998 venne eletto un nuovo consiglio direttivo del moto club spidy con Walter Mazzoli alla presidenza .

Il moto club, costituito da motociclisti che dispongono di moto d’epoca ,moto moderne ,scooter,ciclomotori o solo la passione per i motori, è aperto a tutti.

Nel corso degli anni sono stati organizzati motoraduni regionali, interregionali e nazionali. Si è sempre cercato di coinvolgere in queste iniziative giovani e meno giovani facendo mostre statiche di moto d’epoca per permettere ai partecipanti di ammirare le moto di altri tempi e far conoscere la tecnica del passato,affiancando moto moderne  e scooter.

Oltre ai raduni  abbiamo organizzato in concomitanza della fiera Gastronomica di Mirandola  diversi eventi come esibizioni di minimoto, trial, Freestyle motocross acrobatico.

Abbiamo partecipato a feste del volontariato e abbiamo devoluto i nostri esigui incassi (sottoscrizioni interne)in beneficenza: un contributo all’ospedale di Mirandola per l’acquisto  dello strumento per la TAC,un contributo per la creazione di un ambulatorio per le donne in  BENIN ed anche un piccolo sostegno al corpo dei Vigili del Fuoco di Mirandola. Inoltre abbiamo donato due TVC alla Pediatria di Mirandola e un TVC per videoconferenze al DAY HOSPITAL ONCOLOGICO, e un aiuto economico per la realizzazione di un pozzo in un villaggio del Madagascar

Nel 2002, a seguito del gemellaggio di Mirandola con Ostfildern in Germania, il moto club Spidy ha stretto una vera amicizia con i motociclisti tedeschi  i quali sono intervenuti già più volte ai nostri raduni e naturalmente anche una delegazione dello Spidy  si è recata in Germania.

Attualmente i soci del moto club Spidy sono  198 fra i quali anche alcune signore come Maria Grazia Forghieri la quale oltre ad essere una motociclista è parte attiva nel consiglio direttivo e ha conseguito la licenza di direttore di gara FMI per mototurismo a livello nazionale e dal 2010 R.M.T.

Altri due soci sono meritevoli di attenzione quali  Bellini Giovanni e Andrea Prandini i quali hanno avuto l’abilitazione dalla Federazione motociclistica italiana di tenere dei corsi agli studenti  ed ai ragazzi che si avvicinano per la prima volta  al mondo della moto in particolare sulla sicurezza  a partire dalle basi come il tipo di casco , tipo di scooter.

 

Spidy Channel